mercoledì 9 luglio 2008

La grande litigata

Kathrine Lilleør, prete  della Danske Folkekirke 
(Chiesa luterana danese). Foto di Lars Poulse, 2005,
in fyens.dk



...

 



















Avevo preso un treno per Ginevra, giusto per trascorrere un fine settimana in un ambiente francofono, volevo infatti rinfrescare un po' il mio francese e avevo anche bisogno di stare un po' da sola.
Sul treno una signora seduta alla mia sinistra ogni tanto ridacchia, sta leggendo un libro. Ad un certo punto ci guardiamo e le chiedo cosa sta leggendo e perché è cosí divertente.
Sta leggendo "La riforma protestante " di Roland H. Baiton (Piccola biblioteca Einaudi). Ride perché ritiene che certe situazioni descritte sono rocambolesche, trova interessante scoprire dei fatti di cui nessuno parla in un' Italia apparentemente solo cattolica.
Mi fa la cortesia di scrivermi titolo e autore. Credo fosse il 1993.
Agli inizi di luglio del '94 sono a Pavia, aspetto una vecchia amica, che si liberi dei suoi impegni, che insieme, con la sua auto, dobbiamo andare fino a Ginevra, di nuovo, dove lei resterà per un lavoro di ricerca presso l'universitá, io proseguiró per Copenaghen, in treno. Aspettandola passo alla libreria universitaria e trovo il testo di Baiton. Cosí comincio a leggerlo.
Tre giorni dopo metto piede a Copenaghen per la prima volta, con un sacco a pelo sulle spalle e l'idea di fermarmi a lungo. Era il 9 luglio del 1994, un sabato, alle ore 9. Il libro finirò di leggerlo il 18 agosto, sempre a Copenaghen, dove ancora vivo.
Insomma 14 anni fa.
Cosa c'era nel libro di Baiton che faceva ridere e sorridere la signora sconosciuta?
.
A proposito dell'anglicanesimo:
Nonostante tutta la sua disinvoltura, Enrico VIII non fu indifferente all'agitazione della massa e all'intransigenza di alcuni dei capi. Decise quindi di tenersi ancora più stretto al programma di non trasformare lo scisma in eresia e durante l'ultima parte del suo regno impose i "Sei articoli", volgarmente detti "lo staffile sanguinante a sei strisce", con cui il ripudio della presenza reale veniva punito con la morte e il matrimonio dei preti era proibito. L'arcivescovo Cranmer, che aveva sposato la nipote di uno dei riformatori del continente, fu costretto durante questo periodo a tener la moglie a casa oppure - quando viaggiava - a nasconderla in un baule: quando questo veniva rovesciato, ciò le procurava qualche disagio - e quindi bisognerebbe includere questa signora fra gli oscuri martiri della Riforma.

Più avanti:
I motivi dell'orientamento protestante sotto Edoardo non si possono indicare con precisione. Senza dubbio lo stesso allentarsi, alla morte di Enrico VIII, della pressione che questi aveva esercitato, dovette concorrere in parte a determinarlo. Cranmer poté estrarre sua moglie dal baule e adottare una teoria più avanzata sulla cena del Signore.

Ancora un brano:
La figura del ladrone penitente costituiva il classico esempio del credente che il Cristo ammette al paradiso senza che abbia alcuna istruzione preliminare. Tutta la sua fede consisteva nel credere che c'è un paradiso e che il Cristo ha l'autoritá di darvi accesso.
Questa idea venne sviluppata ancor più ampiamente da un altro rifugiato protestante italiano, l'Aconcio. Per qualche tempo egli risiedette a Basilea, e più tardi fu impiegato a Londra dalla regina Elisabetta come ingegnere alla banchina del Tamigi. Scrisse un libro intitolato Degli artifizi di Satana; in luogo della tesi medievale secondo cui il diavolo si adopera a rovinare le anime suscitando l'eresia, egli sosteneva che il diavolo svolge la sua fatale attivitá istigando alla persecuzione. Dobbiamo evitare con estrema cautela, sosteneva l'Aconcio, d'imporre agli uomini dottrine che Dio non ha dichiarato necessarie.

Un'ultima sottolineatura:
...l'antica legge che era stata espressa tanto tempo prima da un monaco medievale: "la disciplina genera abbondanza; l'abbondanza, se vi prestiamo grandissima attenzione, distrugge la disciplina, e questa, nella sua caduta, si trae dietro l'abbondanza".

Amen.
.
------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.