martedì 14 luglio 2009

Antipoeta

.

Antipoesie
di
Nicanor Parra
Einaudi - 1974
.
A cura di Hugo García Robles
e Umberto Bonetti
.----------------------
.

Da La camicia di forza:
.
Padre nostro
.
Padre nostro che sei nei cieli
Pieno di ogni tipo di problemi
Con la fronte aggrottata
Come se fossi un qualunque uomo della strada
Smetti di pensare a noi.
.
Comprendiamo che soffri
Perché non puoi aggiustare le cose.
.
Sappiamo che il Demonio non ti lascia in pace
Distruggendo quanto tu costruisci.
.
Lui se la ride di te
Ma noi con te piangiamo:
Non preoccuparti del suo riso diabolico.

.
Padre nostro che sei dove sei
Circondato da angeli sleali
Sinceramente: non soffrire piú per noi
Devi renderti conto
Che non sono infallibili gli dei
E che noialtri perdoniamo tutto.
.



Dalla prefazione dei curatori: "La pubblicazione di Poemas y antipoemas scatenò nel 1954 una furiosa polemica nell'ambiente letterario latinoamericano.
In particolare in Cile, dominava, dall'altezza del suo prestigio, Neruda...
Pochi anni dopo (1962), la pubblicazione di Versos de salón riaccendeva lo scandalo... il rifiuto del libro assunse spesso toni moralizzanti... Neruda fu tra coloro che osarono difendere il nuovo poeta...
Nel 1968 Parra vinse il "Premio Nacional de Literatura", il massimo riconoscimento cileno. Si erano ormai spenti gli echi di quelle polemiche e le "scandalose" antipoesie avevano percorso il mondo, tradotte in francese, inglese, russo e finlandese... "


Leggi di Parra su Wikipedia /e nicanorparra.uchile.cl



----------------------------------------------------------------------------