mercoledì 29 luglio 2009

La tredicesima casa




Anaïs Nin
(1903-1977)
 
La casa dell'incesto
(1958)
 
Guanda - 1979
A cura di Carlo Alberto Corsi
.

"Il disco era graffiato, la nenia interrotta. I pezzi ci tagliarono i piedi. Era l'alba e lei era perduta. Rimisi le case sulla strada, allineai i pali del telegrafo lungo il fiume e i gatti randagi ripresero a saltare da un lato all'altro della strada. Rimisi a posto i colli. La strada uscì dalla mia bocca come un nastro di velluto - era stesa lì, serpeggiante. Le case aprirono gli occhi. Il buco della serratura faceva una curva ironica, come un punto interrogativo. La bocca della donna".
.
. "Io trasportavo i feticci di lei, le sue marionette, le sue carte da cartomante consumate agli angoli come la cresta di un'onda. Le finestre della cittá erano chiazzate e scheggiate di luce di pioggia e del sangue che attingeva da me con ogni bugia, ogni inganno. Sotto la pelle delle sue guance vedevo ceneri: sarebbe morta prima che ci fossimo unite in perfido connubio? Gli occhi, le mani, i sensi che solo le donne posseggono".
.
"Non ci si dileggia tra donne. Stiamo distese pacificamente come se riposassimo sul nostro stesso seno"..
.
"Il mondo è troppo piccolo. Mi stanco a suonare la chitarra, a sferruzzare, a passeggiare e a generare figli. Gli uomini sono piccoli e le passioni durano poco...mi fa infuriare la vita d'ogni giorno che interferisce con la continuità dell'estasi".
.
"Ma esiste un martirio da tensione, da febbre, da vivere continuamente come il firmamento, in totale movimento e in totale splendore".
.
"Fu lei a condurmi nella casa dell'incesto. Era l'unica casa che non fosse compresa nelle dodici case dello zodiaco. Non la si poteva raggiungere seguendo il cammino che conduce alla via lattea, né viaggiando sulla nave di vetro che col suo fondo trasparente lascia seguire i contorni dei continenti perduti, né seguendo la freccia che indica la direzione del vento, né seguendo la voce degli echi della montagna".


.
La Nin su Wikipedia.it

Il libro è attualmente pubblicato dalla Feltrinelli



----------------------------------------------------------------------------------