lunedì 16 novembre 2009

Concessioni

Brassaï: L'Obélisque de la place de la Concorde, 1933.
In  www.monsieurphoto.free.fr
































Aspettando l'arrivo di un grande assente: un nuovo romanzo di Nicole Müller, stamattina leggo, facendo colazione, un paio di paragrafi del vecchio
"Perché questo è il brutto dell'amore":
.
.
439. La mia ex fidanzata, cui ho telefonato in preda alla disperazione-da-abbandono per chiederle come avesse superato il MIO distacco, mi ha consolato. Alla fine, tuttavia, ha detto una frase che mi ha mandato su tutte le furie: "Una cosa è certa: non concederó mai più a nessuno l'intimità che ho concesso a te".
.
440. La frase era doppiamente significativa. Da un lato perché coincideva con le mie intenzioni. Dall'altro perché mi ha rivelato di colpo l'idiozia di un simile proposito.
.
441. A questo punto lo giuro: amerò fino alla fine.
.
.
Leggi anche il post: Paragrafi d'amore e di rabbia
.
.
-----------------------------------------------------------------

4 commenti:

  1. E' stato il primo libro "a tema" che ho letto, amato, regalato più volte e, infine, perso in un incendio. Non ho più osato ricomprarlo perchè temevo di non riconoscermici più. Ma rileggendo questi frammenti mi viene voglia di ricercarlo.
    Grazie per la segnalazione di ying&yang.

    RispondiElimina
  2. Anche se non ci si riconosce più in una dimensione come quella
    (l'abbandono, la rabbia, il doversi confrontare con le paure e le difficoltá di...una bisessuale? etero in cerca di nuove strade? in ogni caso un essere, che non ricambia alla stessa maniera), il romanzo resta interessante. Anche per il modo in cui è stato scritto.
    Grazie a te, per il tuo umorismo.

    RispondiElimina
  3. il punto 441 è fantastico, è l'unica cosa da fare: mettersi in gioco sempre, provare, perchè altrimenti non si vive, ci si chiude alla vita e alle sue possibilità.
    Ciao
    Francesca

    RispondiElimina
  4. Certamente non ha senso diventare dei "pesci secchi" solo perchè si viene delusi: SEMPRE AVANTI! Verso la prossima sconfitta!! Si chiama ottimismo.

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.