domenica 13 dicembre 2009

Parla come pensi



Il sessismo nella lingua italiana
di
Alma Sabatini (1922-1988)
..
Con la collaborazione di Marcella Mariani
e la partecipazione alla ricerca
di Edda Billi e Alda Santangelo.
.
Presidenza del Consiglio dei Ministri - 1987

-----------------------------------------
.
Da Introduzione alla ricerca:
 ...non siamo sempre noi a parlare la lingua, ma è la lingua stessa che ci parla.
...Non si è cercato unicamente l'eccezionale, lo strabiliante, il particolarmente "offensivo", ma soprattutto l'ovvio, il ridondante, lo scontato, che per ció stesso si presenta come "naturale" ed "ineluttabile".
...La lingua italiana, come molte altre, è basata su un principio androgentrico: l'uomo è il parametro, intorno a cui ruota e si organizza l'universo linguistico. Esempio paradigmatico: la stessa parola "uomo" ha una doppia valenza, perchè puó riferirsi sia al "maschio della specie" sia alla specie stessa, mentre la parola "donna" si riferisce soltanto alla "femmina della specie"...In poche parole l'uomo è la specie, la donna la sottospecie.
...Il problema non sono le differenze, ma le valenze che esse esprimono: o nozioni stereotipate, riduttive e restrittive della immagine della donna, o il riterato e pervasivo concetto base della centralità e universalità dell'uomo e della marginalità e parzialità della donna. La falsa "neutralità" del maschile, che spaccia per umano ciò che è solo dell'uomo è emblematica di tutta la cultura.
...Il maschile neutro occulta la presenza delle donne cosí come ne occulta l'assenza. Quando si parla, ad esempio, della democrazia ateniese sottolineando che "gli Ateniesi" avevano diritto al voto, viene di fatto nascosta la realtà che questo era negato al 50% circa della popolazione, le donne.
...anche per le cose vi è spesso un legame tra genere e simbolismo sessuale, soprattutto riguardo alle immagini sessuate suscitate dal genere di alcune parole...Nelle lingue romanze e in russo "la morte" (femminile) è rappresentata da una figura di vecchia con la falce, mentre nelle lingue germaniche "der Tod" (maschile) è rappresentato da un vecchio.
...Lo stereotipo è un'arma subdola e pericolosa...
...lo scopo fondamentale di questo lavoro è di stimolare la presa di coscienza che la lingua non è né "neutra" né "neutrale" e che essa influenza fortemente i comportamenti umani e sociali.
---

Da Analisi delle schede:
Argomento: Uomo delle nevi
Fonte e data: Il tempo 9/12 p.22
Titolo: "Mosca: l'uomo delle nevi esiste e non è aggressivo"
Cit.: "...discenderebbe dall'uomo di Neanderthal...l'uomo delle nevi...discendente dell'uomo di N...non è un antenato dell'uomo sapiens...ma suo cugino...era il vero padrone del mondo".
.
La particolarità interessante è che sembra accertato che il primo reperto dell'uomo di N. fosse femmina (v. La Repubblica 13.6.81)
.

Da Raccomandazioni per un uso non sessista della lingua italiana:
...Il fine minimo che ci si propone è di dare visibilità linguistica alle donne e pari valore linguistico a termini riferiti al sesso femminile.
...L'operazione a cui si mira è di stabilire un vero rapporto tra valori simbolici nella lingua e valori concreti nella vita. L'uso di un termine anziché di un altro comporta una modificazione nel pensiero e nell'atteggiamento di chi lo pronuncia e quindi di chi lo ascolta. La parola è una materializzazione, un'azione vera e propria.
...la gente ormai si vergogna al solo pensiero di poter essere tacciata di "classista" o "razzista". Quando ci si vergognerà altrettanto di esser considerati "sessisti" molti cambiamenti qui auspicati diverranno realtà "normale".
...La maggior parte delle forme alternative qui proposte, peraltro, esistono nella lingua italiana; si tratta quindi solo di optare per una variante anziché per un'altra. In pochi altri casi la forma suggerita è un neologismo (quasi sempre una desinenza finora non usata, ma implicitamente esistente nelle possibilità trasformative dell'italiano). I neologismi sono stati coniati sulla base di una accurata e puntuale analisi sincronica e diacronica della lingua e sono generalmente confortati da autorevoli linguiste/i e autori/trici di grammatiche e dizionari.

---
Da Forme linguiste sessiste da evitare e proposte alternative:
NO: I diritti dell'uomo
SI: I diritti umani, i diritti della persona (umana), i diritti dell'essere umano, i diritti degli esseri umani
NO: Il corpo dell'uomo
SI: Il corpo umano
No: I bambini, i ragazzi, i vecchi
SI: Le bambine e i bambini, l'infanzia, i ragazzi e le ragazze, l'adolescenza, le vecchie e i vecchi, oppure le persone vecchie
No: La fratellanza tra le nazioni
SI: La solidarietà (umana) tra le nazioni
No: "Questi popoli ...si spostavano con le donne, i vecchi e i bambini...cercando regioni più fertili"
SI: Questi popoli si spostavano cercando regioni più fertili
No: Marguerite Yourcenar è uno dei più grandi scrittori viventi
SI: Marguerite Yourcenar è una delle più grandi tra scrittrici e scrittori viventi
No: Il parlamentare europeo Maria Rossi
SI: La parlamentare europea Maria Rossi
No: Il deputato Maria Rossi
SI: La deputata Maria Rossi
No: L'avvocato Maria Rossi
SI: L'avvocata Maria Rossi
.

Ecc.ecc.ecc....

---
---
Link: Lingua sessuata su: Treccani

-------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.