mercoledì 20 gennaio 2010

Dalla gente del deserto





Marlo Morgan

...E venne chiamata
due cuori

(1991)

Sonzogno - 1997
Traduzione di Maria Barbara Piccioli



Un' esperienza vissuta, venduta come "romanzo" per proteggere una tribù di aborigeni da eventuali problemi legali, per conservare segreto un determinato luogo sacro. Gli aborigeni come gli indiani d'America vivono nelle riserve, impediti a praticare i propri riti sacri. Il testo è stato inizialmente pubblicato a spese dell'autrice.
In pratica: una tribù di aborigeni australiani è convinta che il mondo si stia autodistruggendo, con l'unica possibilità di salvezza riposta nei "Mutanti" i quali dovrebbero ascoltare il loro messaggio con molta attenzione. I Mutanti sono coloro che leggono questo romanzo e ne capiscono il messaggio. Il romanzo è la relazione scritta del tempo condiviso con la tribù, vagabondando religiosamente nell'Outback.

Dall'autrice al lettore: ... esistono persone il cui unico scopo è quello di divertirsi. Se appartieni a questa categoria, leggi, divertiti e poi va' per la tua strada, proprio come faresti dopo aver assistito a una buona rappresentazione teatrale. Per te, quanto sto per raccontare è un semplice esercizio narrativo, ma non resterai deluso, e non avrai sprecato il tuo denaro. Se invece sei fra coloro che sono in grado di ascoltare il messaggio, lo sentirai forte e chiaro. Te lo sentirai nelle viscere, nel cuore, nella testa e fin nel midollo delle ossa. Perché, vedi, avrebbero potuto benissimo scegliere te per questo vagabondaggio nell'interno, e ti garantisco che più di una volta ho desiderato che fosse andata davvero cosí.
[...] Il mio suggerimento è che tu assapori il messaggio, gusti quello che va bene per te e sputi fuori il resto; in fondo, è proprio cosí che gira il mondo [...].
.


Dal capitolo "Che cos'è la previdenza sociale?":

Lo scopo del regno vegetale è di nutrire animali e uomini, consolidare il terreno, accrescere la bellezza e mantenere l'equilibrio nell'atmosfera. Mi venne detto che le piante e gli alberi cantano silenziosamente per noi umani e che tutto ciò che ci chiedono in cambio è di cantare per loro. Immediatamente, la mia mente scientifica tradusse questa credenza nello scambio ossigeno-anidride carbonica. Lo scopo principale dell'animale non è quello di nutrire l'uomo; e tuttavia, quando è necessario, acconsente a svolgere tale funzione. Il suo scopo è quello di contribuire all'equilibrio atmosferico, di essere compagno dell'uomo e di istruirlo con l'esempio. Per questo ogni mattina la tribù invia un pensiero, o un messaggio, agli animali e alle piante che ha intorno. "Stiamo camminando sulla vostra strada. Veniamo a farvi adempiere allo scopo della vostra esistenza."
Sta alle piante e agli animali decidere chi fra essi verrà scelto.
La tribù della Vera Gente non rimane mai senza cibo, perché l'universo non manca mai di rispondere al loro messaggio mentale, ed è per questo che è convinta che il mondo sia un luogo d'abbondanza. Proprio come voi e io ci raduniamo per ascoltare un pianista e applaudirlo, essi rendono sinceramente onore a tutto ciò che esiste in natura. Quando sul sentiero compariva un serpente, non c'era da dubitare che il suo scopo fosse di fornirci la cena. Il cibo quotidiano aveva un ruolo molto importante nelle celebrazioni serali. Appresi che l'arrivo del cibo non era mai dato per scontato; lo si invocava, lo si attendeva, e quando come sempre arrivava veniva ricevuto con genuina riconoscenza.





-------------------------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.