giovedì 4 febbraio 2010

Niente di nuovo














"Dopo una certa età - e per alcuni di noi può accadere quando si è molto giovani - non ci sono più persone, bestie, sogni, facce, avvenimenti, che siano nuovi: tutto è già successo prima, ogni cosa è già apparsa in precedenza, camuffata in modo diverso, vestita di abiti differenti, con un'altra nazionalità, un altro colore; la cosa, la stessa cosa e ogni altra cosa diviene un'eco e una ripetizione..."

In Gatti molto speciali (Particulary cats, 1967), Feltrinelli -2008
Traduzione di Maria Antonietta Saracino



--------------------------------------------------------------------------

1 commento:

  1. E quindi : Giro di boa! Ancora uno!
    L'ultimo probabilmente o il penultimo...Eh!Eh!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.