domenica 14 febbraio 2010

Fatti e disfatti


.
Da I fatti della vita (1976)
Einaudi Nuovo Politecnico -1978
Traduzione di Camillo Pennati
.

Sogni, fantasie, riflessioni sulla nascita, e non solo."Il contenuto adulto dell'infelicità adulta sembra avere la forma e lo stampo delle catastrofi intrauterine e della nascita: è possibile questo?".


...Il mondo è il mio grembo, e il grembo di mia madre fu il mio primo mondo.

...Durante la notte (incinta di due mesi) si era svegliata, diverse volte, gridando nel sonno, "Devo uscire. Voglio uscire, Lasciatemi uscire". Il mattino ebbe un aborto spontaneo, contro ogni sua conscia intenzione.

...Quando il cordone viene reciso subito dopo la nascita, l'attimo in cui il cordone è reciso (tra i due punti in cui è stato appena legato), vi puó essere un sussulto di tutto il neonato, compreso dita dei piedi e delle mani. Ho visto una reazione globale dell'organismo accadere l'attimo in cui si recide il cordone ombelicale. Sembrerebbe neurologicamente impossibile, poiché nel cordone ombellicale non ci sono nervi. Ma accade. L'ho visto accadere.

...Il modo in cui il processo della nascita è fatto a pezzi dall'interferenza tecnologica è uno degli aspetti più ragguardevoli del nostro tempo.

...Oggi tagliano a pezzi i bambini e introducono dei congegni nei bambini non ancora nati. In America la statistica riguardante il numero di donne rispetto a quello di uomini, il cui cervello è stato tagliato a pezzi, è di 3 a 1, e tutti interventi da parte di uomini. In Europa, circa venti generazioni addietro, 100.00o donne all'anno, una vastissima percentuale della popolazione in quei tempi, venivano prese dai loro letti nel cuore della notte, senza preavvviso, denudate, gettate su un carro e trasportate via nelle segrete dell'Europa dell'Inquisizione. Colà, dopo essere ridotte alla fame, venivano sottoposte a torture, a interrogatori e mandate al rogo. Diciassette generazioni fa, ecco cosa succedeva, senza che se ne parlasse sui giornali. Queste donne provenivano da tutte le classi, dall'alto al basso della struttura sociale, le vostre nonne e la mia, nonne nonne nonne, talvolta ragazze, talvolta d'età, sposate o zitelle, torturate e arse. Questo, tanto per dare un po' di prospettiva socio-storica a quanto succede oggi. Oggi ciò vien fatto cosí bene che i più non sanno che avviene. Rispetto, cortesia, gentilezza, tenerezza, considerazione, compassione, carità: penso che tutti si sappia il significato di queste parole. Esse non precludono la tecnica e la tecnologia.

...Si ha bisogno di verità. Verità e realtà talvolta paiono virtualmente indistinguibili, separabili talaltra, ma sempre intimamente connesse. Quel che è deve includere il mio ambiente e per vivere correttamente, i miei geni hanno boisogno di sapere quel che è.
Alla fine, ciò che in legge determina se qualcuno sia completamente "andato" o no è la risposta al quesito: lui o lei conosce la differenza tra giusto e sbagliato?

...Questo libro non ha la pretesa di essere una guida ai perplessi. Io stesso sono perplesso. Ma, nel modo migliore possibile, ho tentato di comunicare la natura della mia perplessità.




---------------------------------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.