giovedì 1 luglio 2010

Autarchia empirica

.
Roland Barthes
Dove lei non è
.
A cura di Nathalie Léger
Traduzione di Valerio Magrelli
Einaudi (2009)
.

Barthes, alla morte della madre (1977), prende nota dei pensieri e delle emozioni che lo abitano mentre cerca di abituarsi a questa perdita. Lui morirà un paio di anni dopo.

---

27 ottobre
- Lei non ha conosciuto il corpo della Donna!
- Ho conosciuto il corpo di mia madre malata, poi morente.
.
4 novembre
"Verso le 18: l'appartamento è caldo, dolce, illuminato, pulito. Lo rendo tale con energia, dedizione (ne godo con amarezza): ormai e per sempre io stesso sono la mia propria madre."
.
18 agosto 1978 "Condividere i valori della silenziosa esistenza quotidiana (amministrare la cucina, la pulizia, gli abiti, l'estetica e il passato degli oggetti), era la mia maniera (silenziosa) di conversare con lei. - Ed è così che io, dal momento che lei non c'è più, posso ancora farlo."

Qualche nota su mam.:
"Forma di discrezione:
fare le cose da sè, non farle fare dagli altri
autarchia empirica
legame affettivo"

"presenza totale
.....................assoluta
peso nullo
la densità, non il peso"



------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.