domenica 16 gennaio 2011

Lezione salutare

Alan Bennett














Nudi e crudi
di Alan Bennett
 
Traduzione di Giulia Arborio Mella
e Claudia Valeria Letizia
Adelphi -2001
.
 
Una coppia di coniugi tornando a casa scopre di essere stata svaligiata di tutto, neanche le mutande sono rimaste. Tutto è sparito, dalla carta igienica al dentifricio. Cosa fare? Quali pensieri e spinte interiori si mettono in moto in circostanze simili?
Colpi di scena e crude verità si alternano a fresche emozioni e monotoni meccanismi di difesa nella vita quotidiana della coppia, che sembrava essere definitivamente nascosta in una tana prima che il furto imponesse tanto a lui quanto a lei un rinnovamento totale di sè stessi.
Il contenuto dell'appartamento, dopo qualche mese, in maniera sorprendente ritorna ai proprietari...ma ormai la loro vita non è più la stessa.
Ironia e tenacia sono le armi con le quali si difendono i due, fino alla fine. Anche l'ultima pagina riserva un paio di colpi di scena.

"Un paio di settimane dopo il furto (ormai tutto datava da quello), allungata sul sacco di fagioli davanti al caminetto elettrico, Mrs Ransome si contemplò le scarpe dècolletè ormai piuttosto scalcagnate, pensando alla prossima mossa. Quando moriva qualcuno, si disse, era lo stesso: tante cose da sbrigare all'inizio, poi più nulla.
Eppure, proseguendo le sue riflessioni davanti al lavello, le parve che una separazione tanto brusca dai suoi beni terreni comportasse alcuni benefici, benefici che forse non avrebbe osato definire spirituali ma che, con più disinvoltura, si potevano far rientrare nella categoria delle 'lezioni salutari'. A suo avviso, il fatto che le avessero quasi letteralmente tirato via la moquette da sotto i piedi doveva stimolarle utili pensieri sul modo in cui aveva vissuto fin allora [...] scoprì di non essere infelice; si disse che questa situazione era più autentica e che d'ora in avanti avrebbero rinunciato al superfluo (naturalmente, fatti salvi certi comfort)."
.



------------------------------------------------------------------------------------

2 commenti:

  1. Un commento firmato R.: Promette bene . . . lo dovrò mettere in lista! Chissà se ce l'hanno in Biblioteca . . . ;-) Spero tutto bene! qui ci starebbe bene un po' di Bora, che si porti via questa eterna umidità! :-) Ciao!R

    RispondiElimina
  2. Mi hanno detto che la Bora a volte scende e gira da quelle parti!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.