sabato 11 agosto 2012

Azzardo

Gianrico Carofiglio.
Foto dal sito: Ravennauta.com

















Gianrico Carofiglio
IL PASSATO E' UNA TERRA STRANIERA
BUR Rizzoli - 2004
.
"Molti anni dopo avrei letto che il gioco d'azzardo patologico è un tentativo di controllare l'incontrollabile, e dà ai giocatori l'illusione di essere padroni del proprio destino. E mi tornò in mente - chiarissima - l'intuizione di quella mattina. Francesco era così pieno di risentimento parlando dell'avvocato Gino perché quel disgraziato era il suo doppio. Era il suo specchio. Era insopportabile guardare quello specchio e allora lui lo distruggeva, pensando di distruggere la sua paura.
Avevano tutti e due la stessa febbre dell'anima. Anche Francesco, manipolando le carte - e le persone - , rincorreva l'illusione di dominare il destino.
Tutti e due, in modo diverso, camminavano sull'orlo dello stesso precipizio.
Io li seguivo. Molto da vicino."
.
.
-------------------------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.