sabato 6 luglio 2013

Come prima, più di prima



MARITO & MARITO
di
Gianluca Tornese
Claudiana - 2012


Giacomo, che ha accettato lentamente e non senza fatica di essere gay, ha finalmente trovato il vero amore in Miguel di Madrid. Il loro rapporto matura fino al punto di unirsi in matrimonio, in Spagna.
Per telefono il protagonista racconta finalmente ai suoi genitori la propria omosessualità e contemporaneamente che si è sposato con un uomo. I genitori e i fratelli, cattolici credenti e praticanti, ne restano feriti, disorientati, soprattutto Giulietta la rigida sorella.
Il racconto scorre gradevole e spiritoso attraverso le varie situazioni familiari. A Brindisi dove i principali fatti si svolgono c'è chi già sapeva, ma adesso la notizia che Giacomo, in visita per qualche giorno, è "ricchione", come lo definisce suo padre durante una feroce cena, si è diffusa.
Con dignità e rispetto per se stesso Giacomo arriva al giorno della partenza, con il suo uomo accanto. Forse c'è speranza che i suoi genitori e sua sorella capiscano. Forse. Magari con l'aiuto di suo fratello già propenso a capire o con l'aiuto dei suoi amici che ormai da tempo hanno superato lo stupore di saperlo gay.
I capitoli sono veloci e divertenti, quasi a sottolineare che in realtà, nella vita, non ci sono difficoltà insormontabili ma solo qualche fossato profondo da saltare o qualche scala troppo alta da salire, ma che con un po' di concentrazione e di serietà, con un po' di coraggio e di fiducia si guadagna la meta.
La giusta meta.
Delicato il capitolo in cui il protagonista dialoga con sua madre, in un momento intimo organizzato con l'aiuto del fratello e all'insaputa del padre-padrone:

Lei, come nonna Gina, era stata una delle educatrici alla mia fede. Non poteva rinnegare uno dei fondamenti dei suoi insegnamenti.
"E così vorrei che mi amaste così come sono, come avete fatto finora. Non consideratemi un errore di cui bisogna trovare il colpevole. Non sono un mostro. Sono sempre il vostro Giacomo. E come Matteo ama Sara e Giulietta ama Davide, io amo Miguel. Chiedo troppo se dico di voler essere amato così come ero fino a qualche giorno fa?".


Gianluca Tornese e il suo romanzo sono stati ospiti dell'ultimo gaypride di Palermo:
http://www.youtube.com/watch?v=jsEwNrfwAGU&feature=youtu.be

Tornese cura il blog ventmauvais.altervista.org



-------------------------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.