martedì 29 aprile 2014

Ansie cave e aspri vespri



Sandro Penna
da Poesie
Garzanti -1989



Falsa primavera

Placidi gatti, amanti
(sul prato l'ora è ferma)
di vetri luccicanti.

Goffamente beati,
da odore di caserma
si spogliano i soldati.

Ma effimero è alle cave
ansie il sole che ami.
Al vespro aspro, è grave
il cielo ai secchi rami.





Fotografia © Angela Siciliano
Balconi di cortile





-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.