martedì 8 aprile 2014

Il cocktail in Stanze d'albergo


Da Stanze d'albergo
di Angela Siciliano
Franco Puzzo Editore - 2014



Un centilitro di autoironia
uno di sana allegria
uno di follia imbrigliata
e poi un pizzico di carezze dolci
uno di parole audaci
e un cucchiaino di voglie chiare
una spruzzata di coraggio ponderato
e un'ombra di esperienza già pagata.

Aggiungere due olive senza nocciolo
infilzate in un lungo stecchino
e servirlo con un sorriso autentico.
Che lasci in bocca
un leggerissimo accenno dolciastro
appena lo si sorseggia
ma che evidenzi in seguito
il retrogusto di tabacco,
di vecchio cuoio e di camino acceso
e chiuda con un leggero e sazio
amaro maturo.

Il tutto va colorato di rosso
rosso sangue eccitato
rosso lungo tramonto estivo
rosso camera oscura
rosso roseto.



---

Link: Intervistata da Giada Ventura, in bora.la

Nota: Questo testo è stato per qualche anno un semplice post di questo blog, sotto l'etichetta "Angela Siciliano-Appunti personali", ora è a pag 18 della raccolta Stanze d'albergo.


------------------------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.