sabato 24 maggio 2014

Due di Graziella Atzori

Salvador Dalì, Muchacha de espaldas, 1925

























Da Per noi l'eternità 
di Graziella Atzori 
AndreaOppureEditore - 2007


A Federico 4  

Poiché nulla mi appaga
e nulla ti assomiglia
cercherò una conchiglia
sulla spiaggia deserta
la porterò all'orecchio
per udire ancora
e immaginare il tuo respiro
che mi risucchia a fondo
e mi fa palpitare per
essere nuovamente germogliata
dal tuo caldo assenso
assoluto aperto
che dice vieni
torna quando vuoi
io sarò qui ci sono mi troverai
così non credo né crederò alla tua morte
ma alle promesse risorte
a questo amore pirata
capace di spezzare per sempre
la lontananza lunga delle tombe

dimmi conducimi nel luogo

indica tu la spiaggia che hai prescelto
non sarà poi difficile trovare
quell'impronta di te
vigile e attento
la tua perpetua strada
insieme ai gatti
che ci fan compagnia
bere con te Sangria
nel brindisi nella coppa blu
annegare


*


Da L’anima persa
 Aletti - 2009 

L'anima persa

Sapevamo i bisbigli e i geroglifici 
di mura anche in città ancora pezzi di montagne 
sostegno di foreste mai sconfitte 
e sostavamo immobili protesi ad origliare 
i vagiti della luna appena sorta 
atavica matrice di visioni 
l’amore era il collante adesione indiscussa 
alla vita passata in giudicato 
nelle stagioni attesa 
nei suoi grovigli presa 
e dipanata lentamente con amore
 
Che parola in disuso questa 
ormai, la città è solo foresta 
di venefiche polveri sottili 
la luna è stanca hanno reciso i fili 
che sostenevano il suo peso di bambina 
e di ragazza pazza adolescente 
materna forma culla della morte 
quando mancava e il cielo era in gramaglie 
nella sapienza di un ritorno allunato

Ora non più 
tutto è mutato tutto è indifferente 
ora è sparito l’alone di bellezza 
lo scopo senza scopo lo scorrere degli anni 
cuciti alla memoria ripuliti 
da scorie sempre nuovi sempre intatti… 
Ora non più 
ciascuno va in un bozzolo di gelo 
l’anima è persa il mondo non bisbiglia
nessuno sosta immobile ed origlia
ècaduto lo sguardo di stupore

Siamo la civiltà? 






---------------------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.