lunedì 25 gennaio 2016

Senza diritti esonero dai doveri

ilfattoquotidiano.it

SENZA DIRITTI ESONERO DAI DOVERI


Prepariamo il piano B.
Con tutti i e Ma di tanti cervelloni (ovviamente tutti da parte di chi sta al calduccio nella vita civile), a destra come a sinistra, alla fine scodelleranno una sottospecie di riconoscimento, privo di elementi fondamentali come la possibilità di adottare l'eventuale prole del partner (ripetiamo: quando l'altro genitore biologico NON esiste ufficialmente), oppure SENZA il diritto alla reversibilità delle pensioni (alcuni politici sono così preoccupati che i soldi non ci siano perchè sanno bene che loro come categoria svuotano più della metà della cassa! Sanno che se fossero meno avidi i soldi ci sarebbero per questa e tante altre faccende... ma si sa che i privilegi non si mollano mai!).

Domando: senza questi due elementi (reversibilità pensioni e adozioni dei figli del partner) quale sforzo il Parlamento farebbe?
Quali diritti "generosamente" sarebbero riconosciuti?
Di poter acquistare una casa e di poter dormire con la persona che si ama?!
Ma signori! Questo lo si fa già, senza chiedere il permesso a nessuno ormai!
SVEGLIA!

A certi cattolici ricordo che neanche Gesù Cristo viveva con un padre biologico! Certo la solita maniera tutta italiana di (non) approfondire le questioni, fa in modo che tanti politici non sappiano di cosa si stia parlando (e nessuno glielo spiega in verità), ma pazienza, è la solita sciattoneria e faziosità non dico di partito (ormai!) ma di gruppi e sottogruppi. Trincee. Solchi. Battaglie alla I ragazzi della via Pàl!

Il Piano B, dicevo, va preparato, e io suggerisco: Visto che NON si hanno diritti, è ora di chiedere ufficialmente l'esonero dai doveri!
Avete capito bene!
Bisogna pretendere delle liste presso i comuni dove chi dimostrerà di essere omosessuale  verrà esonerato/a dal pagare le tasse, le imposte, tutte, da quelle sui rifiuti a quelle sulla proprietà, dal canone tv al bollo dell'auto.
NON abbiamo diritti e allora NON vogliamo doveri. Chiaro!

E questo è umorismo nero, nerissimo, nero profondo, nero pece, nero notte senza luna. Nero nuotata in un mare di ottusità.

Al piano B affiancherei il Piano C: Conversione ufficiale di tutta la categioria dei cittadini di serie B in quanto omosessuale, alle Chiese Protestanti Italiane (che sono italiani, sono cristiani e accolgono gli omosessuali non soltanto con le parole).

Notare: Qualche annetto fa si sentiva dire: Bisogna combattere l'omosessualità perché se tutti fossero gay alla fine il mondo finirebbe! Adesso che la popolazione omosessuale si è organizzata per fare figli (senza nascondersi dentro il tradizionale matrimonio etero): Non va bene, non è naturale, questo no, questo non si può, per carità!
Ma gentili signori cattolici, a voi nessuno sta chiedendo di cambiare comportamento, voi continuate pure a non divorziare, non abortire, non accoppiarvi con persone dello stesso sesso, a non fare figli fuori dallo schema eterosessuale, fate pure, chi vi disturba? I non cattolici vi rispettano. Il vostro diritto a vivere la vostra religione fino in fondo nessuno ve lo nega!
Infatti, la Repubblica Italiana è uno stato laico e voi ci siete dentro come tutti quelli che NON sono cattolici o lo sono in maniera diversa. Chiaro?

Umorismo verde bile!




-------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.