lunedì 1 febbraio 2016

Autodistruzione funzionale al potere

silviaballestra.it




I giorni della rotonda
di Silvia Ballestra

Rizzoli - 2009










Il naufragio del peschereccio Rodi (1970), Lotta Continua, gli scontri con "i neri", le Brigate Rosse, l'eroina.
Fotografie in bianco e nero e poi con i colori tipici delle Polaroid che
raccontano San Benedetto del Tronto dal 1981 al 1985, con molte pagine nel decennio precedente.
Personaggi e vicende che hanno come scenario la piazza con la fontana,
ai piedi del Faro: la Rotonda. E dintorni. Visti con gli occhi dissacratori di Mari, un'adolescente.
Romanzo storico?
Una tesi cresce tra le pagine: l'eroina e le altre droghe arrivarono a San Benedetto del Tronto, in una quantità da metropoli, con l'intenzione di mettere a tacere i marinai, gli studenti e gli operai politicizzati a sinistrissima. Riuscendoci.
Ironia e sarcasmo firmati Ballestra. 

"E' strano crescere in questo piccolo paese ove si mormora vi sia stata, pochi anni fa, una colonna delle Brigate Rosse. E' già strano crescere in Italia in quegli anni, coi telegiornali zeppi di morti e colpi di scena, ma trovarsi riprodotti in piccolo, fra la Rotonda, il liceo e i grandi Magazzini Gabrielli, alcuni eventi che di norma succedevano a Milano, Roma, Torino, fa una certa impressione."


silviaballestra.it


128677
----------------------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.