mercoledì 30 marzo 2016

The Paying Guests



GLI OSPITI PAGANTI
di Sarah Waters

Ponte alle grazie - 2015
Traduzione di Leopoldo Carra


Adoro la scrittura di Sarah Waters (e riprodurre le sue qualità in italiano è certo anche merito dei traduttori) che ruba la mia attenzione e non mi lascia più fino all'ultima pagina, dove di solito mi sento abbandonata!
Certamente me la rende interessante ANCHE il fatto che i suoi personaggi principali sono quasi sempre donne lesbiche, ma la verità è che Sarah Waters è maestra nel creare la tensione, la suspence di una qualità particolare, quasi domestica, intima, privatissima ma densa e travolgente. In questo romanzo (si svolge a Londra e siamo nel 1922) la storia personale della protagonista, la storia d'amore e l'incidente che verrà trasformato in crimine dalle circostanze, sono mescolati nelle dosi giuste e l'ultima pagina lascia solo il lettore.
Non è un giallo. Eppure lo conservo sotto l'etichetta "Gialli-noir e simili" perchè rientra anche in quel "simili". Come già notato dal Times (in quarta di copertina), in questo romanzo come negli altri precedenti la Waters è l'insuperata testimone di epoche perdute e vite segrete.
.
"... - quei bocconi succulenti ma inafferabili, che dovevano essere estratti come chiocciole di mare dalla conchiglia e poi trangugiati con un occhio alla porta, un orecchio alla scala, e mai comodamente assaporati -, tutto questo, si rese conto, le aveva spremuto la vita."
.

Link: Sarah Waters presso ponteallegrazie.it . Inoltre, la mia lettura de L'ospite (dal titolo simile a quest'ultimo e unico romanzo senza protagoniste lesbiche) nel blog del Centro di Documentazione Elca Ruzzier di Trieste e il post, in questo blog, dedicato a Turno di notte e quello dedicato a Affinità.

134200
----------------------------------------------------

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.